Post

Post in evidenza

E SE IL CIBO DIVENTA "IL PROBLEMA"? - LA SERATA

Immagine
Si è svolta giovedì 18 maggio la serata salute proposta dall'Adas Schiaffino avente come tema i disturbi dell'alimentazione. E SE IL CIBO DIVENTA "IL PROBLEMA"? è il titolo dell'evento patrocinato dal Comune di Parma e dall'ADAS FIDAS che ha avuto come relatrice la Dott.ssa Lorella Fornaro, Psicologa - Psicoterapeuta, responsabile del Centro AIDAP di Parma specializzato nella cura dei disturbi dell'alimentazione e dell'obesità. Un pubblico attento e partecipe ha assistito all'incontro, svoltosi presso la sala convegni del Coni di Parma.
All'inizio della serata un posto tra il pubblico è stato riservato alle donne vittime di violenza, occupandolo con una maglietta commemorativa: l'Adas Schiaffino ha infatti aderito all'iniziativa di Posto Occupato. Perché "quel" posto, sarà riservato per sempre da chi avrebbe voluto, potuto e dovuto essere presente.





ADAS SCHIAFFINO ADERISCE A POSTO OCCUPATO

Immagine
Posto occupato è un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società.
Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga.

L'Adas Schiaffino ha aderito all'iniziativa di Posto Occupato e riserverà in ogni sua manifestazione ed evento un posto per una donna che avrebbe potuto occuparlo e non può più.

Invitiamo pertanto tutti coloro che leggono il nostro Blog ad iscriversi con pochi passaggi sul sito

www.postoccupato.org

E SE IL CIBO DIVENTA "IL PROBLEMA"?

Immagine
Nell'ambito delle manifestazioni per divulgare la cultura del dono del sangue e per tutelare la salute dei donatori, l'Adas Schiaffino propone questa "serata salute" nella quale la Dott.ssa Lorella Fornaro, Psicologa - Psicoterapeuta, responsabile del Centro AIDAP di Parma, specializzato nella cura dei disturbi dell'alimentazione e dell'obesità, spiega che cosa sono questi disturbi e come affrontarli.

FESTA DEL DONO 2017

Immagine
Sabato 6 maggio, in occasione della 36^ edizione della FESTA DEL DONO, saranno premiati anche due donatori dell'Adas Schiaffino:
Gianfranco Tagliavini, per le 60 donazioni
Paolo Gallarotti, per le 30 donazioni

A loro in particolare e a tutti i donatori di sangue, auguriamo una buona festa!!!

SE VADO A DONARE E MI SOSPENDONO?

Immagine
Che cosa succede a chi si reca a donare e in fase di visite preliminari viene dichiarato inidoneo alla donazione? La circolare n. 29 dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) illustra le modalità attraverso le quali il lavoratore dipendente del settore privato accede alla erogazione della retribuzione e dei contributi figurativi anche quando sia giudicato inidoneo alla donazione.

É TEMPO DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI...

Immagine
Cari amici,
con l'approssimarsi della dichiarazione dei redditi del 2016, chiediamo il vostro appoggio con la destinazione del 5 per mille alla nostra associazione.
Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2016, apponendo la firma nel riquadro "sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale...", che figura sui modelli di dichiarazione (C.U. 2016; 730/1- bis redditi 2016; UNICO persone fisiche 2016). E’ consentita una sola scelta di destinazione.

DAI BAMBINI DI TALA (BANGLADESH)

Immagine
I nostri piccoli di Tala (Bangladesh)


Riceviamo da Mission Bambini...
..."I matrimoni precoci sono in calo grazie all'intenso lavoro di sensibilizzazione svolto dalla ONG Dalit, nostra partner locale. In Bangladesh l'età minima per contrarre matrimonio è di 18 anni per le femmine e 21 per i maschi, ma il 95% delle ragazze appartenenti alla comunità fuori casta si sposa prima dei 13-14 anni: nei villaggi oggetto del nostro intervento questa percentuale si sta però riducendo! La riduzione avviene spesso anche grazie ai maestri stessi, i quali segnalano i casi di bambine che stanno assenti da scuola, in modo che gli operatori di Dalit possano verificare con la famiglia che cosa sta succedendo. Quest'anno inoltre Dalit ha avviato anche un progetto agricolo nella zona, realizzando orti galleggianti (soprattutto spinaci): un piccolo passo per migliorare la vita delle famiglie locali".